Capodanno a metà ..tra Svizzera e Colmàr [Basilea, Colmàr, Berna, Friburgo – 31 Dicembre 2015 / 05 Gennaio 2016]

svizzeraMoneta: Franco Svizzero 1€ = 1,0841 CFH
Clima: Molto freddo
Itinerario: 31 – 12 – 15 / 03 – 01 – 16 Basilea
01 – 01 – 16 Colmàr
03 – 01 – 16 / 05 – 01 – 16 Berna
04 – 01 – 16 Fribugo

 

Partiti con la compagnia low coast EasyJet, siamo arrivati nella piovosa e grigia Basilea puntuali la sera del 31.. verso le 18 +/-. Arrivati all’aeroporto abbiamo notato che c’erano le varie uscite dipendentemente dal fatto se vuoi sucre in Svizzera, Francia o Germania. IMG_20151231_154843
Il bus 50 ci ha portato alla stazione centrale e da li abbiamo preso il tram 2 che ci portava quasi sotto il nostro hotel. DSC_0019

Il nostro hotel, Adagio Apartment 3* è stato un’ottima soluzione per la nostra gita in Svizzera che, si sa, molto cara, in quanto si tratta di piccoli monolocali con tanto di angolo cottura arredati. Infatti abbiamo fatto una spesa sufficiente sia per il cenone che per i giorni seguenti.

Già al duty free dell’aeroporto avevamo comprato una bottiglia di champagne per festeggiare la mezzanotte, avendo paura di trovare tutto chiuso e niente dove poterne comprare una.

Abbiamo preparato gli antipasti, patatine con arachidi e tartine con mayonese e tonno e pezzi di pizza con pasta, un primo di spaghetti con cozze e calamari, e per secondo calamari con lenticchie indiane. Il secondo lo abbiamo mangiato quando siamo tornati dopo la feste perchè eravamo troppo pieni ma volevamo cmq rispettare la tradizione delle lenticchie.

Verso piu o meno le 23 siamo usciti per raggiungere col tram il centro città.
Siamo andati sul ponte dove già un sacco di persone si riunivano con in mano la propria bottiglia per la mezzanotte.
Prima hanno fatti dei fuochi d’artificio privati un po deludenti.
Dopo la mezza abbiamo conosciuto un gruppo di ragazzi svizzeri molto simpatici del posto che ci hanno avvertito che i fuochi ufficiali sarebbero stati a mezzanotte e mezzo. Cosi abbiamo passato con loro questa mezzanotte tra canti foto e stelle.
Dopo i bellissimi fuochi sul fiume abbiamo deciso di tornare in hotel per alzarci presto l’indomani mattina per visitare Colmàr in Alsazia.
Infatti, dopo calamari e lenticchie siamo subito andati a dormire.

Il giorno dopo per le 10 circa eravamo già sul treno direzione Colmàr. E’ stato carino superare la frontiera e vedere che sul binario del treno c’era “direzione Francia”. Il viaggio è costato 60 CFH A/R x 2. IMG_20160101_093848-01
Ricordo una giornata molto fredda. Abbiamo fatto vari giri per il centro città. molto piccola e caratteristica. con vari ruscelli e fiumiciattoli. C’è chi ne parla come fosse la “piccola Venezia”, ma di Venezia ha molto poco, quasi nulla.

DSC_0051DSC_0085DSC_0133DSC_0145

 

Abbiamo pranzato in un posticino al centro con un insalata di formaggi, patatine fritte. IMG_20160101_130621Non contenti, passeggiando ci siamo fermati in un botteghina dove abbiamo preso del formaggio e del vino francese da portare poi in hotel per la cena.
Una volta tornati già in stazione, ci siamo accorti grazie ad una giuda vista in un centro souvenir che in realtà ci mancava una parte… la cosi detta “piccola venezia” e subito col navigatore siamo andati a visitarla. Sicuramente molto carina.. dal ponte ci sono queste varie casette di contorno al fiumiciattolo navigabile con delle gondole… ma mai al pari della maestosa Venezia.
Abbiamo cenato in hotel con un bel antipasto di formaggi e vino e spaghetti con calamari.
IMG_20160101_224705

Il giorno seguente, dopo una colazione con cioccolato caldo, coockies, muffin e cose del genere abbiamo preso il tram per andre a visitare il granidissimo museo di arte contemporanea, ma ahimè una volta arrivati li un signore ci disse che era chiuso per restauro e che avrebbe riaperto solo verso Aprile. Cosi abbiamo optate per una passeggiata vaga per il centro sebbene la pioggia fastidiosa e il freddo.
Siamo arrivati al MarktHalle, il mercato coperto ma era quasi tutto chiuso vista l’ora del mattino e il giorno:sabato. DSC_0169
Li di fronte c’era un grande negozio cinese dove siamo entrati e siamo usciti con un pacco di bacchette, che colleziono e un succo miele e aloe davvero buono.

Poi siamo arrivati fino in centro alla Rathaus, il municipio rosso addobbato a Natale con la MarketPlatz, la pizza con vari stand culinari… Formaggi a non finire e cibi tipici. Siamo poi arrivati alla Cattedrale con la fontana del Tinguely.

Abbiamo optato per un pranzo veloce dal mio amato Subway. IMG_20160102_125351
Col tram, siamo arrivati fino a un castelletto che però dentro c’era solo una specie di ristorante pure chiuso.
Poi abbiamo raggiunto la porta medievale che da inizio alla città vecchia.

Abbiamo preso un bus per raggiungere il confine. A Basilea, esattamente al porto si trova una statua che simboleggia il punto di confine dei tre stati: Francia, Germania, Svizzera.
Abbiamo fatto un sacco di foto. Il posto era deserto oltre che freddo.
IMG_20160102_183946

Finiva così la nostra gita a Basilea… l’indomani mattina saremmo partiti per Berna.

Dopo il check out, abbiamo lasciato in hotel le valigie per raggiungere col tram la struttura dell’industria farmaceutica della Norvatis che ha una particolare struttura architettonica. Purtroppo l’area era privata e non siamo potuti entrare fino a dentro.
Siamo stati al ponte li vicino su cui abbiamo fatto varie foto per poi tornare in centro ad approfittare del fatto che finalmente c’era il sole.

In realtà col sole Basilea è molto meglio. Sebbene mi abbia un po deluso.
A sorprendermi positivamente, invece, è stata Berna.

Il viaggio è costato 40 CFH per circa 1h.
L’hotel National Hotel 3* con colazione si trovava vicinissimo la stazione.
Dopo il check in siamo subito andati in centro, a vedere il palazzo del parlamento federale con dietro il belvedere della città, poi il centro con la pazza dove c’è la statua di Kronos, mangiatore di bambino e la torre dell’orlogio che sembrava Praga con poi tutta la grande via ricca di varie fontane monumentali che arrivava alla fossa degli orsi. Una grande fosse dove vivono gli orsi. Nella piazza, come quasi in tutte le città della Svizzera e della Germania c’era una pista di pattinaggio sul ghiaccio.IMG_20160103_170749.jpg

Abbiamo fatto una cena veloce da Subway e abbiamo notato che il giorno dopo tutti i musei che volevamo vedere erano chiusi, perchè il lunedì era il giorno di chiusura. Abbiamo quindi deciso di andare il giorno dopo a visitare la cittadina di Friburgo visto che veniva 60CFH A/R x 2

Al ritorno abbiamo fatto uno spuntino alla coop con un pane e del formaggio prima di passare dal mc dove abbiamo visto che di particolare c’era il “Mc Bretzel” cioè il panino con il bretzel e il buonissimo rosti fatto a patatine.

La colazione è stata un po deludente. Buono il formaggio con i cornetti e il miele. Sul treno per Friburgo c’era un vagone Starbucks e ne abbiamo approfittato per un the e caffè americano.

La città di Friburgo è davvero tanto carina. Con la cattedrale alta e imponente con la sua torre. L’abbiamo girata comodamente a piedi arrivando fino al Belvedere e passando per la Cattedrale e la basilica del Notre Dame, anche se niente c’entra con la vera Notre Dame di Parigi. Abbiamo visto il municipio con la piazza versione natalizia.

Abbiamo notato che in cima si trovava un castelletto e, dopo avere riempito l’acqua da una fontana buonissima abbiamo deciso di fare la scalinata.
Ne è valsa assolutamente la pena. La vista era bellissima. Dominava l’intera città. Li vicino ci stava una chiesetta e un cimitero. Era campagna aperta. Abbiamo scoperto nei negozi di Souvenir che in realtà si tratta della città in cui è ambientato il cartone “Heidi”.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Abbiamo aspettato il 127 che ci ha portato in stazione.
Ci siamo fermati alla Coop City per pranzare e a fare un giro in tutto il centro commerciale.

La sera abbiamo cenato in un locale svizzero che ci ha colpito perchè su Tripadvisor c’era proprio scritto che ancora non c’era mai stato nessun turista.
Siamo stati molto bene al Weissenbul. Abbiamo mangiato una sorta di tartara servita con cognàc, delle popette di pesce con patatine fritte in salsa yogurt, un french toast e della birra. Siamo usciti di li molto soddisfatti per circa 25CFH a testa.

La mattina dopo abbiamo preso presto il treno + bus50 per l’aeroporto di Basilea. Finiva così il nostro primo viaggio del 2016.

Buon anno a tutti i lettori. ^__^

 

 

 

Annunci
di fonziefo87

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...