Stoccarda e dintorni [6/8 Maggio 2016]

stokkkk

 

Siamo arrivati a Stoccarda con un volo Eurowings (che altro non è che la vecchia GermanWings), verso le 16 circa.
Stoccarda è davvero graziosa, piccolina ma una classica città tedesca. Molto viva e  movimentata di sera. DSC_0002DSC_0013DSC_0017DSC_0018
Mi è sembrato davvero strano stare in Germania con le maniche corte viste il caldo che faceva.
Abbiamo fatto un giro in centro per passare dai punti focali della città e poi abbiamo cenato in un ristorante tipico della zona.


In macchina abbiamo raggiunto vari punti di belvedere che offriva la città. Altezze che soltanto una macchina ti consente di visitare.

hdr
Il giorno successivo, dopo una ricca colazione offerta dai nostri amici, siamo andati a visitare il castello di Burg Hoen a Neuffen … C’era una bellissima visuale da lassù e in molti si buttavano col paracadute. E per la salita ci fermavamo spesso per qualche foto al panorama e al castello.
DSC_0066DSC_0067DSC_0106DSC_0126

 

 

 

Abbiamo fatto pranzo li con l’insalata tipica di patate per poi muoverci in macchina direzione Esslinger, un paesino a pochi kilometri da Stoccarda, piccolino ma molto carino. Ci stava un vecchio mulino ad acqua per la fornitura elettrica.

Dopo un breve riposo a casa, la sera siamo stati alla festa di primavera in un paesino chiamato Bad Cannstatt, la cosiddetta Fruhlingfest che fanno ogni anno in questo periodo per poi ripetere quella d’autunno nel periodo indicato.
Ricco di posti dove mangiare e bere birra oltre le varie giostre, abbiamo poi finito il nostro giro a vedere da fuori la struttura dell’elegante museo della Mercedes Benz

Finisce così il nostro corto weekend a Stoccarda.
Breve ma intenso, con tanti posti altri da visitare nel prossimo round

Annunci
di fonziefo87

Stoccolma [22/25 Aprile 2016]

stoc
1€ = 9,1628 SEK
Clima: freddo – 6 °C c.ca
Fuso Orario: No

 

 

 

 

 

 

 

 

 
Abbiamo lasciato Goteborg alle 8 del mattina. I treni Svizzeri non sbagliano nemmeno un minuto. Ma noi già alle 7:45 eravamo sul treno. Non avevamo un posto assegnato, e quindi più di una volta, anche dormendo, ci siamo dovuti alzare per lasciare il posto a chi invece, lo aveva assegnato.
Siamo arrivati puntualissimi alle 12. Abbiamo pranzato al volo, per poi prendere subito la Metro verde che ci portava alla fermata del nostro hotel: Brommaplen.
L’hotel Scandic Bromma era proprio li davanti la fermata. Un 3* con colazione. Più o meno 400eu per 3 notti. Wi-fi ed una colazione abbastanza ricca.

Siamo passati dall’hotel giusto per una doccia al volo per poi subito uscire direzione Stoccolma centro storico: Gamla Stan. Abbiamo fatto due passi tra i vari ponti, oltre che al centro storico.


Faceva abbastanza freddo e siamo entrati in un pub solo per stare seduti e scaldarci perché non abbiamo preso nulla da bere, e nessuno è venuto a chiedere conto.

Abbiamo cenato al “ Slinger Bulten” ..un ristorante svedese trovato su tripadvisor come più economico. E infatti per i prezzi di Stoccolma sul cibo era davvero abbastanza economico.  1461351673587
Faceva molto freddo… Sicuramente più di Goteborg.

In questi posti si cena davvero presto.  I locali chiudono alle 21, max 22 se ti va bene. Vedi gli svedesi già nei locali a cenare anche alle 18, 18:30.
Noi, al max riuscivamo a tirare per le 19:30 forse 20:00 ma non di più.

L’indomani, dopo la buona colazione che ci ha riempiti fino ad oltre l’orario di pranzo siamo usciti direzione centro. Volevamo prendere il bus turistico “City seeghting”. Dopo un po di peripezie nel trovarlo, in quanto stava dietro la stazione centrale, finalmente abbiamo scovato un addetto con la tipica divisa e da lui abbiamo fatto i biglietti.
Abbiamo prima fatto un giro di perlustrazione della città ascoltando l’audio guida e poi siamo scesi alla fermata del Palazzo Reale, ovvero della residenza ufficiale.
Con 75Kr abbiamo visto il palazzo, i gioielli della corona e le prigioni al di sotto.

DSC_0144DSC_0168DSC_0174

Abbiamo poi fatto due passi nella vicina via commerciale, per poi fare un pranzo molto fast da Espresso House, anche perché ormai erano le 16 e a momenti si doveva già cenare.

Era già tutto chiuso, finanche il Duomo, purtroppo DSC_0132 e così ne abbiamo approfittato per un’altra passeggiata soprattutto a caccia di vari souvenirs. Poi qualche foto e alla fine siamo andati a cenare in un All You Can eat a prezzo fisso: Chopsteack.

 

 

 

 
L’ultimo giorno l’abbiamo dedicato al museo della Vasa, un galeone svedese di 64 cannoni che nel 1628 è affondato nel porto svedese e hanno costruito un museo su di esso. E’ davvero bello. Hanno riprodotto le cose come se fosse originali, oltre al galeone che è originale, ovviamente.

Abbiamo perso quasi tutta la giornata per quando era bello e grande. Siamo arrivati col bus turistico dopo aver fatto il giro perché il museo si trovava quasi alla fine.
Usciti da li volevamo andare al museo nazionale ma ci siamo informati e visto cosa trattava non ci interessava. Abbiamo optato per il museo degli Abba per impegnare il tempo ma costava troppo il biglietto per magari vedere quattro foto e strumenti musicali.
E cosi siamo tornati in centro e dopo qualche foto siamo tornati a cenare nel locale dove eravamo stati 2 giorni prima.

Beh, a me questa Stoccolma non è piaciuta. Non mi piace la suddivisione della città così in isole.. così tanto da non capire quale sia il vero centro..
Oggettivamente è una città molto bella e non c’è nulla di dire… però cosi, personalmente parlando non mi ha detto nulla di che.. Ho preferito sicuramente altre città..
Ma rimangono solo impressioni personali… Andatela a vedere che è bellissima ^__-

di fonziefo87